Ricerca

Reduced price! L'abruzzo sono io Ingrandisci

L'abruzzo sono io

Possesso perenne acquisito durante gli anni dell'infanzia e i continui ritorni nella regione natìa, l'Abruzzo concreto e talvolta rude, indubbiamente

D'ANNUNZIO G. (A CURA DI PAPPONETTI G.)

NEROSUBIANCO di Ferrero Sabrina

9788898007066

Possesso perenne acquisito durante gli anni dell'infanzia e i continui ritorni nella regione natìa, l'Abruzzo concreto e talvolta rude, indubbiamente caratteristico, si trasfigura nella penna di d'Annunzio in spazio metastorico. Diventa cioè la dimensione mitica, in dialogo continuo con la classicità greca e ancestrale, in cui sia le ambientazioni sia i personaggi delle prose o dei versi trovano spontaneamente il loro posto e spessore.Tra le pagine del Notturno, del Libro ascetico o del Segreto si disegna, per esempio, il ritratto della madre, che incarna l'origine per antonomasia e determina il continuo nostos ad essa, reinterpretato liricamente nel focolare domestico di Itaca e nel viaggio in Grecia di Maia. La conoscenza approfondita di d'Annunzio come dell'Abruzzo ha calato a tal punto Pino Papponetti nell'opera del suo conterraneo che, in piena obbedienza alla norma dannunziana, egli può condividere col Vate la formula qui protagonista: «l'Abruzzo sono io».
Disponibile in 10 giorni

10,20 €

-15%

12,00 €

Disponibile in 10 giorni

I miei desideri

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori ai 50 Euro!

STORIA ABRUZZO: 14 altri libri in questa categoria