Ricerca

L'ultima mousse una vita da pasticcere Ingrandisci

L'ultima mousse una vita da pasticcere

Gabriele Spinelli pasticcere istrionico, vulcanico, curioso e mai domo inaugura la collana “I maestri del Loggione”. La professione di pasticcere

AUTORI VARI

DAMSTER EDIZIONI

9788868102876

Gabriele Spinelli pasticcere istrionico, vulcanico, curioso e mai domo inaugura la collana “I maestri del Loggione”. La professione di pasticcere raccontata,in modo insolito, da chi della propria passione ha fatto un lavoro. Non mancheranno le ricette, da provare e riprovare, i trucchi e i consigli amalgamati a ricordi, emozioni e momenti vissuti con personaggi famosi e amici. Un libro che dovrebbe essere utilizzato dalle Scuole di Pasticceria per far capire ai ragazzi che si avvicinano a questa professione quali sono gli “ingredienti” necessari per trasformare un sogno in realtà.Primo capitolo INTRODUZIONE Ricordo che da bambino, e anche da ragazzo, la mia stagione preferita è sempre stata l'autunno. Ero decisamente controcorrente. Adesso, che sono passati più di trent'anni, non ho affatto cambiato idea: continuo ad attendere impaziente la fine dell'estate. La storia che voglio raccontare deve per forza avere un inizio e visto che sono un pasticcere l'inizio non può che essere la stagione autunnale. Perché? Perché in pasticceria il lavoro di creatività, fatica, sperimentazione, passione, tradizione e innovazione inizia proprio in autunno. Il profumo che si sente in novembre un paio d'ore dopo che il sole è tramontato, l'odore dei primi camini accesi, la fragranza delle foglie secche cadute dagli alberi e l'umidità intrisa di un aroma che ricorda il caffè appena tostato sono tutti elementi che fanno impazzire la mia parte creativa. Ogni mezz'ora salto in piedi sulla sedia, con l'idea di nuovi abbinamenti aromatici. È una sensazione meravigliosa. Per non parlare dei colori dei pomeriggi di fine ottobre, talmente meravigliosi che nessuna fotografia potrebbe mai restituirne un ritratto fedele. Talvolta è difficile persino ricordarli bene, tanto è vero che più volte mi è capitato di pensare: “in quel giardino l'anno scorso c'era un albero rosso lava e di fianco un girasole giallo, ma ci sono passato ieri…”. In quel momento si sente il bisogno di cambiare direzione mentre si sta guidando, per andare a verificare i propri ricordi e scoprire che quel luogo è ancora più bello dell'anno precedente. L'autunno è magico, l'autunno è l'inizio. L'autunno è il mio inizio. Mi viene voglia di fare i panettoni, il certosino, il salame di cioccolato... Mi viene voglia di andare a sciare e di camminare nella neve. Non credo esista un periodo dell'anno che mi stimoli quanto questo; del resto anche i bignè mi vengono meglio in autunno! Per chi vive a Bologna, novembre e dicembre vuol dire passeggiare per il centro il sabato o la domenica e sentire il profumo inebriante delle caldarroste fatte “sfrigolare” sotto i portici. È un piacere immenso arrivare a casa, tenere quel profumo intenso nella mente e poi, grazie a una persona, andare in laboratorio il giorno dopo a preparare i marron glacé! Comincia qui il viaggio del mio libro, che non sarà puramente di ricette, bensì un'altalena di sensazioni, ricordi, storie e anche qualche curiosità sul mio modo di vedere la pasticceria.Buon viaggio. Gabriele Spinelli
Disponibile

7,65 €

-15%

9,00 €

I miei desideri

Spese di spedizione gratuite per ordini superiori ai 50 Euro!

ENOGASTRONOMIA EMILIA ROMAGNA: 30 altri libri in questa categoria